Traduttore

Banner Soci

Seguici sui Social!

         

Italdetectives e le battaglie contro gli abusi di potere da parte delle istituzioni.

La Italdetectives® Association è una giovane associazione di categoria nata nel 2010 per tutelare gli gli investigatori privati e gli istituti relativi bersagliati dai ripetuti abusi di potere cresciuti in modo esponenziale negli ultimi anni visto il giro di interessi che si sta creando in nome della sicurezza non armata. Abusi, inerzia dirigenziale da parte di Questure e Prefetture che si sono avvalse queste ultime in modo ancora piu' grave, della “discrezionalità del Prefetto per poter fare il bello e cattivo tempo.

Il Ministero dell'Interno ha emanato, sentite le associazioni di categoria allora esistenti, un D.M. 269/2010 che, seppure discutibile, dovrebbe razionalizzare e regolamentare la professione con l'auspicio di limitare i favoritismi e i comportamenti clientelari che in questo settore si sono venuti a creare. (N.d.r. Per gli operatori del settore la Italdetectives in commissione consultiva centrale non poteva esserci perchè nata successivamente, altrimenti avrebbe certamente bocciato alcune norme del D.M. in parola perchè in netto contrasto con la direttiva europea di libera circolazione di beni e servizi, per la quale lo stesso D.M. sarebbe nato)

Nonostante il disaccordo con parte del D.M. citato, al fine di facilitare la corretta applicazione da parte delle locali prefetture l'associazione ha instaurato con l'ufficio Affari generali del Ministero dell'Interno diretto dal Prefetto Dott. Tomao un ottimo rapporto di collaborazione che ha permesso di risolvere i numerosi problemi sorte con alcune prefetture.

Un rapporto di proficuo, seppur a volte acceso, confronto che ha permesso di risolvere le incomprensioni che sono sorte da entrambe le parti, soluzioni che hanno impedito di creare danni al tessuto imprenditoriale visti i tempi di crisi.

Con il Prefetto di Udine non è andata così.

La Italdetectives da maggio 2010 ha: 

 

  • denunciato alla Procura della Repubblica, n. 2 ispettori di Polizia di Stato di Palermo per “abuso di potere, minacce e sequestro di persona”
  • denunciato n. 2 funzionari della Polizia di Stato di Napoli per “estorsione”.

In entrambe i casi “abuso di potere ai danni di un investigatore privato”

 

Denunciato alla Procura della Repubblica  il Prefetto di Udine ed il capo di gabinetto per le responsabilità penali e i danni causati ad un socio, anche alla luce delle norme emanate nel 2012 (responsabilità dirigenziale dovuta all'inerzia della P.A. e legge anticorruzione).  lo stesso Prefetto successivamente ha chiesto un incontro per cercare di risolvere.

Quali interessi pubblici o privati si nascondevano alla Prefettura di Udine?

 

Abbiamo presentato il ricorso al TAR per il rilascio dei tesserini: dal 2011 il Ministero dell'Interno nonha ancora provveduto al rilascio delle tessere contenenti le informazion delle autorizzazioni di Polizia con conseguente proliferare di ABUSIVI. 

 

Richiesto accesso agli atti al Prefetto di Oristano per verificare la liceità di una licenza investigativa. Il Prefetto ce lo ha negato:

Cosa deve nascondere il Prefetto di Oristano per non farci accedere agli atti? 

Calendario

Marzo 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Area Riservata ai Soci

Visitatori

Abbiamo 32 visitatori e nessun utente online

Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie. La Nostra Politica